fbpx

  • Home
  • CoVid, un plauso al modello Italia

CoVid, un plauso al modello Italia

La determinazione con cui gli italiani stanno affrontando il CoVid viene presa come modello da tutti.

Perfino la von de Leyen, nel messaggio con cui annunciava l’introduzione di una nuova, importante misura, il sussidio europeo di disoccupazione, l’ha posta ad esempio per indicare la strada da seguire all’Europa.

In effetti, qualcosa si inizia a muovere. Tra tutti gli attori che compongono le istituzioni europee, sono stati messi in campo 2770 miliardi per affrontare la crisi.

È senza dubbio uno sforzo imponente, mai visto nell’Europa del dopoguerra.

È un segnale di determinazione ed unità: la solidarietà che diventa principio comune e che guida le scelte degli organismi europei.

Ora però serve uno sforzo ulteriore, che stiamo chiedendo a gran voce noi italiani, con una posizione che è condivisa da molti nell’Unione Europea.

Dobbiamo mettere da parte la contrapposizione tra chi ha un debito pubblico alto e chi ha un surplus commerciale alto e capire, finalmente, che una sfida epocale come questa richiede azioni epocali.

Servono gli Eurobond, che ad oggi rappresentano l’unico strumento  efficace per sostenere i sistemi sanitari, per garantire liquidità in tempi brevi alle piccole e medie imprese, per offrire garanzie ai lavoratori e agli autonomi.

Solo l’introduzione dei titoli di Stato europei darebbe a tutti la possibilità di finanziare gli sforzi straordinari che l’Europa dovrà mettere in campo per ricostruire il suo tessuto sociale ed economico.

È una sfida straordinaria, certo. Ma straordinario è il momento che stiamo vivendo, con una crisi che rischia di mettere a repentaglio la stessa Unione Europea.

È il momento di dimostrare ambizione e coraggio, sostenendo tutti gli sforzi necessari ad uscire dalla crisi ed avviare la ricostruzione.

Solo così potremo guardare con ottimismo e convinzione al futuro dell’Europa.

leave a comment

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?